Curiosità su Madrid

Negli articoli “curiosità” voglio proporre qualche chicca o consiglio riguardo ai miei viaggi, come ristoranti tipici, negozi tradizionali o hotel unici.

Ecco alcune dritte su Madrid:

Dove alloggiare

A Madrid ho alloggiato in un bellissimo hotel cinque stelle lusso, il Silken Puerta América sfruttando una super offerta di Booking.com. Si tratta di un hotel molto particolare, dove ogni piano è stato personalizzato da un diverso artista, architetto e designer, rendendolo unico e caratteristico. Ci sono inoltre due ristoranti (di cui uno panoramico, al tredicesimo piano) e due lounge bar. Per raggiungere il centro non si trova proprio nella posizione ideale: la fermata della metro è a due passi, ma occorre cambiare almeno una linea per arrivare in pieno centro; problema ovviato raggiungendo la fermata successiva (Avenida América), che dista a poche centinaia di metri. Per gli appassionati di calcio invece è ottima, poiché porta direttamente al nuovissimo stadio Wanda Metropolitano.

Dove mangiare

La cucina madrileña, in generale quella spagnola, non è distantissima da quella italiana, tant’è che è uno dei Paesi in cui ci si adatta meglio al cibo locale (eccezion fatta magari per gli orari). Voglio proporti dei bar, ristoranti o chioschetti nei quali ho mangiato, così se ci capiti per caso o volutamente mi puoi dare un tuo parere:

  • Café de la Luz: se scegli la formula solo pernottamento e non vuoi fare una colazione troppo pesante e costosa, questo posto è ciò che fa per te! Un localino tranquillo, arredato in stile francese, situato in angolo di una traversa della Gran Via. La mia colazione? Pane croccante con pomodoro e jamón serrano, spremuta d’arancia e cappuccino (molto buono per non essere italiano).

    WhatsApp Image 2018-01-18 at 16.29.39
    Colazione al Café da la Luz
  • Bar La Campana: IMG_0444il posto ideale per provare un must della cucina da passeggio di Madrid: il bocadillo con calamares, una ciabatta di pane farcita con anelli fritti di calamari, specialità alquanto curiosa, ma che già dal primo morso vi farà innamorare. Il locale di trova in Calle Botoneras, una delle arterie che escono da Plaza Mayor. Non spaventarti se vedi una lunga fila fuori, sono molto veloci. Ci sono tanti chioschetti e bar dentro e fuori la piazza che propongono questi panini, ma nessuno è buono come questo! Le recensioni di TripAdvisor parlano chiaro!
  • Lateral: se l’attesa della cena delle 22:00 è straziante e non ci vedi più dalla fame, ti consiglio questa catena di ristoranti. Ti puoi godere un buon calice di Rioja o una caña di sangría, il tutto accompagnato da deliziosi pinchos con pesce, carne o verdura.whatsapp-image-2018-01-22-at-11-49-36.jpeg
  • Punto Básico: per una cenetta tranquilla, lontani dal caos del centro. Il locale si trova nel quartiere di Argüelles, raggiungibile con ben 3 linee di metro (3, 4 e 6, n.d.r.). Prima shopping al Corte Inglés, poi cena al Punto Básico, disponibile anche su TheFork! Il locale è molto carino e di modeste dimensioni, in cui lavorano ragazzi simpatici e veloci, attenti a consigliarti le loro prelibatezze. Il menù offre un’ampia scelta di tapas di ogni tipo, ordinabili anche in mezza porzione. Consigliatissimo il piatto di prosciutto e uova e le polpettine di baccalà, una delizia! Immancabile tapa di benvenuto. Il prezzo è nella media cittadina, ma vedrai che a Madrid non si spende tanto!

Shopping

Lo shopping a Madrid è inevitabile: un negozio, un mercato o un grande magazzino attireranno la tua attenzione e da un posto o da un altro uscirai con una borsa di acquisti!

Se sei amante dei negozi più famosi e delle grandi marche, sicuramente devi farti una passeggiata sulla Gran Via, il cuore dei negozi internazionali, oppure recarti a El Corte Inglés, centro commerciale in stile Rinascente. Quale lo scegli tu, ce ne sono almeno una decina in tutta la città. Un’altra strada ottima per far compere è Calle de Fuencarral, in cui si trova anche l’omonimo famoso mercato, oltre che a negozi classici e moderni.

Se invece sei attratto da qualcosa di più tipico, ho qualcosa che fa per te:

  • Casa Hernanz: la calzatura tipica spagnola è senza dubbio l’espadrilla. Se ti piace il genere, da Casa Hernanz non puoi non trovare il modello adatto a te: tra le centinaia di paia esposte in vetrina e dentro il negozio, puoi trovare quelle più semplici e a buon mercato, ma anche spaziare su quelle più sofisticate e accessoriate, tutte rigorosamente home made. Questo negozio si trova vicino a Plaza Mayor e suggerisco di andarci qualche minuto prima dell’apertura, per evitare code.
  • Mercado de San Antón:
    IMG_0615
    Arroz rosa

    un mercato più di nicchia rispetto a quelli già citati finora, ma forse il più carino e decisamente il più economico. Anche questo è riservato al solo genere alimentare, ma si possono trovare molte particolarità locali e non solo: gli immancabili banchetti di jamón si mischiano con spezie e legumi del mondo. Sono stati subito attratto dal riso rosa, in vendita insieme ad un sacco di altre particolarità provenienti da India e Cina. Al primo piano posto ai ristorantini e chioschetti, mentre al piano interrato il mercato ortofrutticolo.

  • Vicens: adesso ti prendo per la gola. In ambito dolciumi, i churros sono l’alimento più conosciuto della Spagna, ma c’è un posto che non conoscerai mai se non visiti Madrid e che una volta trovato ti farà venire l’acquolina in bocca. Sto parlando di Vicens, un negozio di torroni di produzione propria. Qui puoi trovare ogni tipologia immaginabile di torrone: duro o morbido, con mandorle intere o sbriciolate, allo yogurt, cioccolato, frutto della passione, cocco, oppure torte e molto altro ancora. Vicens ti aspetta in Calle Mayor con tante varietà da assaggiare.

Bar alternativi

In questa sezione ti racconto di qualcosa di particolare, forse di unico al mondo: la Gatoteca, un bar abitato da gatti. Più che un bar bisogna chiamarlo un progetto, portato avanti da ragazzi con grande passione e in costante lotta contro il randagismo. Prenditi il tuo drink in questo spazio in cui gli amici felini sonnecchiano, giocano o semplicemente passeggiano in tutta tranquillità, come se fossimo parte della loro vita quotidiana. Se sei fortunato, il coccolone di turno viene da te! Altre particolarità: non paghi il consumo (o meglio: la prima bibita è in omaggio), ma il tempo che trascorri dentro e se ti affezioni ad uno di loro puoi anche adottarlo (il gatto, naturalmente, non il volontario!).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Queste sono le scoperte che mi hanno maggiormente colpito di Madrid, una città affascinante, da un lato filo-italiana, da un altro cosmopolita, da un altro ancora molto indipendente.

Se ti è piaciuto il mio racconto, condividilo con qualche tuo amico, parente o conoscente. Se non ti è piaciuto, aiutami a migliorarlo con dei consigli, puoi trovare i miei recapiti alla pagina contatti. Grazie!

Davide ✈

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...