Toccata e fuga: pomeriggio a Bologna

Burian è arrivato, ma a casa nostra neanche un fiocco di neve! Andiamo a prendercela allora! Scherzi a parte, domenica pomeriggio abbiamo voluto passare un pomeriggio tranquillo e insolito in una città molto vicina a casa nostra, ma che è sempre stata un tabù: Bologna.

Partenza in tarda mattinata, appena arriviamo in città il nevischio scende forte. Troviamo parcheggio in piazza VIII agosto, posizione ottima per raggiungere il centro. Mentre passeggiamo ci imbattiamo in una trattoria molto affascinante, con una cuoca in vetrina intenta ad impastare, tirare e farcire live i tortelloni, che dopo avrebbero servito a tavola. Visto l’orario e la fame da lupi, entriamo e restiamo tutt’altro che delusi: ottima scelta di piatti tradizionali, specialmente di primi. Per i turisti e amanti delle cucine locali consiglio il tris di primi, così da poter assaggiare più portate. Il locale si chiama Trattoria Oberdan e il punteggio TripAdvisor non lascia spazio a indecisioni!

Dopo pranzo, passando per il ghetto ebraico, arriviamo ad uno (o meglio due) dei simboli di Bologna: la Torre Garisenda e la Torre degli Asinelli.

Le Torri Garisenda e degli Asinelli, Bologna
Le Torri Garisenda e degli Asinelli, Bologna

Un angolo di città molto particolare, di storia tra i palazzi del centro. Anche se passi solo di sfuggita, le torri ti obbligano ad ammirarle! Ho voluto scattare questa fotografia come se le guardassi da un oblò per rendere ancora di più l’idea del fascino del luogo, più unico che raro (stessa foto che vedi in copertina).

 IMG-1118

Da questo punto si può proseguire per via Rizzoli per concedersi un po’ di acquisti. Noi abbiamo fatto un giro diverso (shopping, più tardi!), passando per un’altra via secondaria, che ci ha portato a visitare Eataly Bologna. Se non conosci l’azienda, dacci un’occhiata e cercala nella tua città! Sensazionale anche il Mercato di Mezzo, posto proprio di fronte a Eataly.

IMG_1122Ancora qualche metro e ci troviamo nel punto più centrale della città: Piazza Maggiore. Qui siamo circondati da palazzi, chiese e monumenti: da un lato il Palazzo Comunale, inconfondibile con la torre dell’orologio; dagli altri lati il Palazzo del Podestà, il Palazzo dei Banchi, dietro al quale si scorgono la Torre degli Asinelli e la cupola del Santuario di Santa Maria della Vita, e il Palazzo dei Notai. E tra tutte queste mura trova posto la Basilica di San Petronio. Un altro monumento del capoluogo emiliano presente nella piazza è la Fontana di Nettuno, opera del XVI secolo e divenuto simbolo inconfondibile della città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tempo è veramente ostico, quindi decidiamo di tornare piuttosto presto, non prima di aver fatto un po’ di shopping. IMG_1128 Oltre a via Rizzoli già citata prima, se sei in cerca di negozi di abbigliamento devi andare in via dell’Indipendenza, dove trovi veramente di tutto. Noi ci siamo buttati nel brand & Other Stories (purtroppo solo femminile), che sta prendendo piede in Italia in molte città. La sua particolarità, oltre allo stile unico, è la possibilità di portargli i tuoi vestiti usati per ricevere degli sconti!

 

Alle cinque la neve ormai non scende più. Torniamo verso casa, con la curiosità di visitare meglio Bologna perché sicuramente ha molti tesori nascosti, che in 3-4 ore non si possono scovare.

Sulla strada del ritorno facciamo tappa a Ferrara da La Piadina Crudo e Fontina, una consuetudine quando percorriamo la A13. Ci sono piadine di un sacco di gusti: classica, alla zucca, con farina di canapa, integrale, al rosmarino, al Lambrusco, al peperoncino e al tartufo e si possono comprare anche vuote e da asporto! Il top? Con la salama da sugo!

05ae294b-e774-4e63-a59d-9a7cb539027b

Stanchi e infreddoliti in serata siamo a casa, ovviamente per cenare con delle fantastiche piadine! Bologna, torneremo!

Se ti è piaciuto il nostro racconto, condividilo con qualche tuo amico, parente o conoscente. Se non ti è piaciuto, aiutaci a migliorarlo con dei consigli, puoi trovare i nostri recapiti alla pagina contatti. Grazie!

Yle e Davide

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...